VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE EBRAICO IN EUROPA

a cura dell’ Opera del Tempio Ebraico di Firenze

Il patrimonio dei beni culturali ebraici in Europa rappresenta un’inestimabile ricchezza ed una testimonianza fondamentale della consistenza multiculturale del nostro continente. Attesta la presenza ebraica nei secoli e rappresenta una parte nodale dell’evoluzione della cultura dei singoli paesi e della formazione di un pensiero comune europeo. Il mondo ebraico e le istituzioni nazionali ed europee, dopo la devastazione della Shoah, hanno nel tempo cercato di recuperare i percorsi culturali ed i saperi che nei secoli si erano sviluppati in Europa. Mondi presenti in ogni angolo del continente e rappresentati soprattutto da Sinagoghe, musei, bagni rituali, cimiteri monumentali, documenti, arredi, libri, manufatti rituali e antichi manoscritti. Universi non ancora pienamente valorizzati e tuttora non del tutto conosciuti. Nell’ottica di una contemporanea ricerca di mettere a sistema i beni culturali europei, anche al fine della creazione di nuove opportunità economiche, il “panel” si pone l’obiettivo di illustrare da diverse latitudini e punti di vista il disegno politico-territoriale, le buone pratiche, le possibilità e le tecniche per ottimizzare questo prezioso patrimonio.
Firenze rappresenta un importante ed effervescente laboratorio di recupero e di strategia per il corretto utilizzo di questi beni all’interno di un più ampio progetto europeo basato sull’economia della cultura.

Introduce: Marco Carrai, consigliere Ente Cassa di Risparmio di Firenze

Modera:
Wlodek Goldkorn, capo redattore responsabile culturale dell’Espresso

Intervengono:
Giuseppe Burschtein, fondatore e amministratore delegato di Frankenstein-Progetti di vita digitale, docente in comunicazione digitale
Renzo Funaro, consigliere Fondazione Beni Culturali Ebraici e Presidente dell’Opera del Tempio Ebraico di Firenze, architetto
Ruth Ellen Gruber, coordinatrice del sito Jewish Heritage Europe, progetto della Rothschild Foundation (Hanadiv) Europe, scrittrice e giornalista
Annie Sacerdoti, comitato direttivo dell’AEPJ (Association Européenne pour la Préservation et la Valorisation de la culture et du patrimoine juifs, Lussemburgo), collaboratrice di Culture and Heritage all’ECJC (European Council of Jewish Communities, Praga), giornalista e scrittrice
Dora Liscia Bemporad, direttrice del Museo ebraico di Firenze e docente Università degli Studi di Firenze

 
Ascolta il convegno

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

Condividi: Condividi su Twitter Condividi su Facebook Condividi su Google Plus